L'evento

Il CORO VALTELLINA ritiene che il Canto Corale sia un efficace veicolo di immagine e tradizione del proprio territorio.
Da ciò ne consegue il nome che si è dato, la ricerca del proprio repertorio ed il modo in cui si presenta nei concerti in Italia e all'estero.
Dai presupposti citati si comprende la motivazione che ha spinto il Coro Valtellina ad organizzare la "Settimana del Canto Lombardo" Terza edizione nella nostra provincia, dopo averla rappresentata nelle precedenti edizioni.
Tale manifestazione itinerante è nata da un' idea del Coro IDICA.
É l'incontro di una significativa rappresentanza della coralità lombarda con lo scopo di mettere in mostra ciò che distingue e nello stesso tempo unifica l'espressione corale in Lombardia, dimostrando in modo inequivocabile il profondo legame che unisce il canto popolare e tradizionale al contesto ambientale nel quale nasce e si sviluppa, ritrovando, attraverso l'interpretazione artistica di sentimenti e valori, il comune deno-minatore che sta alla base del rispetto e dell'amicizia.
In particolare si vogliono evidenziare quei valori tradizionali che sono propri delle province lombarde e che dalle montatine alla pianura danno senso di unità al territorio, pur differenziandosi e rivelando caratteristiche di unicità rispetto alle diverse zone.
Si eseguiranno sei concerti in diversi comuni: "Concerto di Apertura" a Morbegno, di seguito Bormio, Aprica, Chiavenna, Chiesa in Valmalenco e Grosio; in ogni località si esibiranno il Coro Valtellina, il Coro locale ed i Cori di due province.
La giornata conclusiva sarà a Talamona con la S. Messa, alla quale partecipano i Cori di tutte le province ; nel pomeriggio seguirà il "Concerto di Chiusura" a Sondrio.

 


Durante il concerto verranno eseguiti i canti raccolti nella pubblicazione "Voci di Lombardia", terzo volume, importante documento atto a tramandare il canto popolare.
Una delle particolarità di questa manifestazione è l'aver coinvolto le istituzioni, da quelle regionali a quelle locali, senza trascurare alcun settore, al fine di ottenere la massima riuscita e così mostrare nel miglior modo l'unità e l'efficienza della nostra Provincia.